Vision e Mission

VISION
Attraverso i Beni Pubblici di nostra proprietà vengono erogati acqua potabile di ottima qualità e il gas naturale per il riscaldamento alle persone e alle imprese dei nostri territori.  Continuiamo a valorizzare e amministrare le reti del servizio idrico integrato e della distribuzione del gas naturale dei Comuni Soci, coniugando il Codice Civile e le Normative dei Servizi Pubblici Locali facendo attenzione a non perdere di vista l’interesse pubblico collettivo quale fondamento dell’azione.
La nostra attività amministrativa è orientata alle reti e impianti del servizio idrico e del gas naturale. Vorremmo potere dedicare le competenze amministrative e il potenziale di Società dei Comuni anche verso le reti digitali e della Pubblica Illuminazione, per un territorio Smart ed Efficiente dal mare alla montagna.
 
MISSION
Unica Reti è una società a capitale pubblico incedibile proprietaria di reti impianti e dotazioni funzionali all’erogazione dei servizi idrici e alla distribuzione del gas naturale. Annodiamo i fili della nostra storia alle gloriose esperienze delle Società Consortili e delle Aziende Municipalizzate dei nostri 30 Comuni.
• Nel 1871 a Cesena nasce l’Officina del Gas che nel 1942 prende il nome di AMGA e amplia poi la propria attività alla gestione dell’acquedotto cittadino.
• Nel 1904 nasce l’Azienda Municipalizzata Gas e Acquedotto per la città di Forlì.
• Nel 1926 i Comuni di Savignano sul Rubicone e San Mauro Pascoli danno vita al Consorzio Acquedotto.
Nel novembre 2002 dalla fusione delle 3 ex municipalizzate e dal successivo scorporo dei rami operativi, nasce Unica Reti SpA società patrimoniale degli asset idrico e gas. Un’esperienza che testimonia la buona norma rispetto alla quale i beni pubblici devono essere amministrati e custoditi con determinazione e competenza e mantenuti sotto il controllo e l’indirizzo dei Comuni.
Amministrare Unica Reti significa anche ricordare coloro i quali attraverso le appassionate intuizioni e la volontà tenace sono riusciti a tramandarci oltre che un modello efficace di gestione associata dei servizi, anche un positivo esempio della capacità di collaborazione fra Enti e Amministrazioni nel momento in cui le poste in gioco erano crescita, sviluppo e innovazione del territorio.
L’obiettivo è quello di garantire ai 30 Comuni Soci servizi di supporto tecnico e amministrativo fondati su puntuali e autonome competenze aziendali e di settore.